www.enoteca-chirra.it

 

 

Ecco alcune regole da seguire per apparecchiare correttamente la nostra tavola.

 

La tovaglia  -  La tovaglia è preferibile bianca dove far risaltare una delicata composizione floreale con fiori freschi e, se volete, una candela "alta" di cera naturale color avorio

Le posate - La regola vede di utilizzare le posate più esterne al piatto e scalare fino a quella più interna.
Se il vostro menu è molto ricco di portate aggiungete solo successivamente le posate mancanti in modo da non mettere a disagio l'ospite e per mantenere sempre la tavola con un'aspetto semplice e fine.

Mettere il sottopiatto (che per tutta la durata del pranzo non verrà' mai tolto), il piatto piano, il piatto fondo.

Alla destra dei piatti:

il coltello (con la lama rivolta verso l'interno) e il cucchiaio;

Alla sinistra dei piatti:
una o due forchette (secondo il menu') e il tovagliolo piegato in modo semplice, evitate tovaglioli piegati a forma di animaletti ecc.

in alto, sopra il piatto:
le posate da dessert (manico della forchettina a sinistra, il coltellino o il cucchiaino con l'impugnatura a destra);

sopra le posate di destra i bicchieri:
Mettete tanti bicchieri quanto sono i vini che andrete a servire e, come con le posate, mettete i necessari e poi aggiungeteli nel caso dovessero servirne degli altri.
I bicchieri vanno disposti mettendo quello dell'acqua alla sinistra di quello del vino e avete più vini possono essere scelte varie soluzioni come indicato nei disegni.

per l'acqua un bicchiere grande, per il vino rosso un calice di grandezza direttamente proporzionale all'importanza del vino, per il vino bianco un calice più piccolo;

sopra le posate di sinistra:
il piattino per il pane;

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come apparecchiare la tavola classica

 

 

 

 

 

 

Come apparecchiare la tavola informale

 

Come servire il vino

 

I consigli del

Sommelier

 

d